A Natale

Un Natale di tutti. È quello che sempre ci auguriamo, perché a una vera festa tutti sono invitati. A partire da chi è più fragile, chi fa più fatica, chi ha più bisogno.
Al Gruppo Abele crediamo che sia possibile: è sufficiente che ognuno di noi si senta chiamato in causa, si senta coinvolto. In una parola: si senta responsabile.

Responsabile di un Natale di giustizia e dignità, di un Natale che non ammette da un lato tavole imbandite e dall’altro soltanto le briciole.

Un Natale che non esclude nessuno: perché Natale è speranza, e la speranza è di tutti o non è speranza.

Grazie perché con il tuo aiuto la rendi più universale.

Precedente Corrispondenza di Floriana, mercoledì 29 nov 2017 Successivo Spazio Natale