Lavoro negato e reddito di cittadinanza: le frontiere del XXI secolo

invitiamo a partecipare ad un Incontro seminariale aperto al pubblico   che si terrà il  giorno sabato 27 maggio, dalle ore 16  alle ore 18.30,  in via Buccari 26, Mestre ( Piazzetta S.Francesco-via Piave).

      TITOLO:  lavoro negato e reddito di cittadinanza: le frontiere del XXI secolo

      con il prof. Piergiovanni Alleva, giuslavorista, consigliere regionale Emilia Romagna

Vogliamo partire da alcune domande e  dai dati che ci raccontano che oggi come non mai il lavoro é sotto attacco, svalutato e degradato. Inoccupazione, disoccupazione, precariato, bassi salari, ricattabilità… sono tutte facce della politica economica neoliberista oggi dominante.
 

Come ridare centralità e dignità al lavoro (alle lavoratrici e ai lavoratori, a partire da chi non ha un lavoro retribuito)?

Come attuare la Costituzione in un contesto economico di dittatura delle ragioni del mercato (globalizzazione, concorrenza sfrenata sui costi di produzione, innovazioni tecnologiche labour saving)?

Cosa significa oggi “piena occupazione” e come  ottenerla (equa distribuzione del tempo di lavoro retribuito ed equa distribuzione dei dividendi tra tutti i membri della società attraverso un reddito di cittadinanza universale e incondizionato)?

Come transitare dalla difesa dei principi costituzionali alla loro pratica attuazione?

Interroghiamoci, a partire dalla rilettura-attualizzazione della Carta Costituzionale!

Il seminario è aperto a tutti coloro che hanno a cuore la ripresa di un movimento generale per un lavoro degno per tutte e tutti.

A coloro che intendono partecipare sarà inviato per tempo via mail del materiale di documentazione. 

E’ gradita una mail di iscrizione Info: [email protected]

per info tel 3381812899
Grazie Laura Di Lucia Coletti
Precedente Quei giganti padroni del cibo Successivo Italiani spaghetti mafia e mandolino