Il “parto” del nuovo PCI

Caro amico, cara amica

permettimi di condividere con te il mio entusiasmo.

Oggi sono andata a Bologna per partecipare alla seconda giornata del Congresso che sta ricostruendo il PCI.

Molti i presenti, sia delegati sia invitati al Congresso.

Perché vogliamo ricostruire il PCI, come forza antagonista?
La risposta sta nella seguente riflessione sul passato, sul presente e sul futuro di questa forza, necessaria per combattere lo sfruttamento degli uomini e delle donne.

Che ne pensate? Possiamo discuterne insieme tramite e-mail o cellulare (320 0458944).

Buona serata.

Liliana Frascati

P.S. Scarica il Manifesto per la ricostruzione del partito comunista

Precedente E se avessimo un'Irlanda unita? Successivo Ricostruire l'Unione dalle fondamenta