Torna il premio Amnesty

“Niente rotte regolari, solo porti alternativi, pronti a salpare”. La ripartenza de Premio Amnesty International Italia, giunto alla sua XV edizione, si ricollega idealmente al brano vincitore dello scorso anno, “Pronti a salpare”, di Edoardo Bennato. Prendendo a prestito queste parole, l’associazione “Voci per la Libertà” saluta la ripresa dei lavori che porteranno, tra il 20 e il 23 luglio 2017, alla XX edizione del festival “Voci per la libertà”, che ospita il Premio, così come quello destinato agli emergenti.

Sono “porti alternativi” quelli toccati dalle 10 canzoni candidate al premio riservato ai big della musica italiana. Ecco, in ordine alfabetico, i dieci brani che Amnesty International Italia e Voci per la Libertà hanno selezionato quest’anno: Arisa con “Gaia”; Enzo Avitabile e Francesco De Gregori con “Attraverso l’acqua”; Irene Fornaciari con “Blu”; i Litfiba con “Straniero”; Nada con “Ballata triste”; Noemi con “Amen”; Mannarino con “Apriti cielo”; Mau Mau con “Con chi fugge”; i Perturbazione con “Dipende da te”; i Punkreas con “Mediterraneo coast to coast”.

Il vincitore del Premio Web Social sarà decretato dagli utenti del web, che avranno la possibilità di ascoltare e votare in anteprima la canzone che partecipa al concorso. Oltre a questo, gli artisti avranno visibilità anche all’interno dei canali social di Voci per la Libertà e le preferenze raccolte sul sito andranno a sommarsi alle visualizzazioni ed ai like collezionati dalle video-canzoni, inserite nella pagina Facebook e nel canale Youtube del festival. In ogni caso, tutti i partecipanti al Premio Web Social non saranno esclusi dalle fasi di selezione e saranno valutati per avere accesso alle semifinali del concorso.

Melania Ruggini, lapiazzaweb.it, marzo 2017

Precedente Biodiversità da difendere Successivo Più poteri al tribunale dei diritti del malato forse?